Le discipline Bio Naturali si occupano della vitalità e dell’equilibrio della persona e sono universalmente riconosciute come medicina complementare. L’obiettivo consiste nel migliorare la qualità della salute avvalendosi di un buon rapporto empatico al fine di stimolare le più appropriate risorse che sono in ognuno di noi.
L’Ente realizza assistenza tecnica in progetti legati allo sviluppo del territorio e ai paesaggi d’acqua, con attenzione agli equilibri tra attività antropiche e rispetto della qualità ambientale naturalistica e di fruizione. Attiva e gestisce processi partecipativi per la definizione di piani d’azione e patti/contratti di comunità.
Il Centro Itard Lombardia gestisce iniziative e progetti cofinanziati da enti pubblici e privati a livello regionale, nazionale e internazionale.

Ente accreditato in Regione Lombardia per la formazione professionale e l’orientamento.

Centro Itard Lombardia.
Ente accreditato in Regione Lombardia per la formazione professionale e l’orientamento.
Fin dal 1987 si occupa di progetti per sostenere, accompagnare ed educare la persona, valorizzare le capacità professionali del singolo e le attitudini all’intraprendenza collettiva, promuovere il benessere psicofisico dell’individuo.

Preloader

Centro Itard su Facebook

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
1 week ago
Centro Itard

Fra poche ore! ✨
Vi aspettiamo alle 17.30 nell'orangerie di Villa Nigra per l'inaugurazione di Paesaggi e Vedute con gli scatti dei Calendari Fantini 📸

ph. Gianni Berengo Gardin / Contrasto
... Leggi di piùLeggi di meno

1 week ago
Centro Itard

Foto dal post di miart, Fiera Internazionale d'Arte Moderna e Contemporanea ... Leggi di piùLeggi di meno

1 week ago
Centro Itard

📅 𝗚𝗶𝗼𝘃𝗲𝗱𝗶̀ 𝟮𝟴 𝗺𝗮𝗿𝘇𝗼, alle h 18.30, la sala conferenze del #MAMbo ospiterà la presentazione di 𝘼𝙫𝙖𝙣𝙩 𝙦𝙪𝙚 𝙉𝙖𝙩𝙪𝙧𝙚 𝙢𝙚𝙪𝙧𝙚 tra i vincitori dell’undicesima edizione dell’Italian Council, programma di promozione internazionale per l’arte contemporanea italiana della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, AMBITO 1 - Committenza Internazionale e Acquisizione di nuove opere per i musei Pubblici Italiani, ente proponente il Museo Orto Botanico di Roma, Dipartimento di Biologia Ambientale, Sapienza Università di Roma con ELTE University Botanical Garden Budapest, destinato all'Istituto Centrale per la Grafica a Roma.

Il lavoro di ricerca e mappatura delle orchidee spontanee che crescono nelle aree metropolitane costituisce il centro generativo di questo progetto di 𝗦𝗶𝗹𝘃𝗶𝗮 𝗖𝗶𝗻𝗶 e diviene la chiave per approfondire con i partecipanti al talk alcune questioni emergenti.

𝗦𝗶𝗹𝘃𝗶𝗮 𝗖𝗶𝗻𝗶 sarà in dialogo con 𝗨𝗺𝗯𝗲𝗿𝘁𝗼 𝗠𝗼𝘀𝘀𝗲𝘁𝘁𝗶, curatore Orto Botanico ed Erbario | Sistema Museale di Ateneo - Università di Bologna, e 𝗥𝗶𝗰𝗰𝗮𝗿𝗱𝗼 𝗩𝗲𝗻𝘁𝘂𝗿𝗶, critico e storico dell’arte, docente presso École des Arts de la Sorbonne. Modererà l'incontro 𝗔𝗹𝗲𝘀𝘀𝗮𝗻𝗱𝗿𝗮 𝗣𝗶𝗼𝘀𝗲𝗹𝗹𝗶, curatrice del libro e dei talk del progetto. Introduce 𝗟𝗼𝗿𝗲𝗻𝘇𝗼 𝗕𝗮𝗹𝗯𝗶, direttore MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna.

𝘐𝘯𝘨𝘳𝘦𝘴𝘴𝘰 𝘭𝘪𝘣𝘦𝘳𝘰

👉 Per saperne di più: mambo-bologna.org

Comune di Bologna Musei Civici Bologna Cultura Emilia-Romagna Bologna Welcome Card Cultura Lorenzo Balbi Orto Botanico ed Erbario - SMA Unibo

#artecontemporaneabologna #MiC #CreativitaContemporanea #ItalianCouncil #ContemporaryItalianArt #mambobologna
... Leggi di piùLeggi di meno

1 week ago
Centro Itard

Vi ricordiamo che venerdì 22 marzo 2024 dalle 9.30 si svolgerà "Il Tempo del Museo. Il museo d’arte contemporanea presidio di complessità", giornata di studi online organizzata da AMACI - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani con il sostegno della DGCC del Ministero della Cultura.
L'incontro, suddiviso in tre sessioni di approfondimento, affronterà i profondi cambiamenti che hanno investito i musei, la loro mission, il loro modo di operare, inclusa la necessità di dover conciliare il tempo lungo della ricerca e della formazione con quello, ben più accelerato, della comunicazione e dell’informazione.
L’iniziativa sarà integralmente tradotta in Lingua dei Segni Italiana (LIS).
La partecipazione è gratuita, previa iscrizione obbligatoria.
Per maggiori informazioni: t.ly/JqM-U
#MiC #DGCC #CreativitaContemporanea #AMACI #Musei #ArteContemporanea
... Leggi di piùLeggi di meno

1 week ago
Centro Itard

Foto del diario ... Leggi di piùLeggi di meno

2 weeks ago
Centro Itard

AFGHANISTAN. Di Farid Rahimi
QUINTA TAPPA: TURCHIA 🇹🇷

La Turchia, crocevia e punto di incontro tra Oriente e Occidente, con i suoi paesaggi e le sue usanze, ricorda molto alcuni aspetti dell’Afghanistan, rimandando comunque al mondo Occidentale.

«In Turchia ho ricercato i paesaggi che mi ricordavano l’Afghanistan: montagne marroni, calanche, paesaggi deserti. Non sono uguali, ma sono molto somiglianti, soprattutto sono legati alla mia immaginazione, ai miei ricordi immaginati che ho dell’Afghanistan» F.R.

Qui, Farid ha visitato le città di Antalya, Beysehir Konya Aksaray Ankara e Istanbul.

«In questo viaggio, ho voluto mantenere un rapporto il più possibile “sincero” e realistico con la mia famiglia, cercando di mostrarla nella maniera più veritiera.
In contrappunto, mi piaceva l’idea di lasciare all’immaginazione il territorio dell’Afghanistan e il suo paesaggio, cercando una risonanza con quello che si è costruito nella mia immaginazione. Ho cercato altrove un luogo che ne evocasse non uno reale, ma remoto. Come una finzione...» F.R.

🇬🇧

Turkey, a crossroads and meeting point between East and West, with its landscapes and customs, is very reminiscent of some aspects of Afghanistan, while still referring to the Western world.

«In Turkey I looked for landscapes that reminded me of Afghanistan: brown mountains, gullies, desert landscapes. They are not the same, but they are very similar, above all they are linked to my imagination, to my imagined memories that I have of Afghanistan" F.R.

Here, Farid visited the cities of Antalya, Beysehir Konya Aksaray Ankara and Istanbul.

«On this trip, I wanted to maintain the most "sincere" and realistic relationship possible with my family, trying to show it in the most truthful way.
In counterpoint, I liked the idea of leaving the territory of Afghanistan and its landscape to the imagination, seeking a resonance with what was built in my imagination. I looked elsewhere for a place that evoked not a real one, but a remote one. Like a fiction..." F.R.

__________________________________
Project supported by the Italian Council (12th edition, 2023), the program aimed at supporting Italian contemporary art in the world promoted by the Direzione Generale Creatività Contemporanea within the Italian Ministry of Culture

Curated by Luca Cerizza
Artist: Farid Rahimi
Partners: Archive sites, books, journal MAO Museo d'Arte Orientale Ar/Ge Kunst SAVVY Contemporary Museo Fotografia Contemporanea Radioarte
Techical travel organization: Duomo Viaggi Turismo

#afghanistanbyfaridrahimi #CreativitaContemporanea #ItalianCouncil #contemporaryitalianart #mic
... Leggi di piùLeggi di meno

Carica di più
La nostra rete




NEWSLETTER


Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre inziative o mettiti direttamente in contatto con noi

Tel. +39 0372 725425


seguici sui nostri social media

*

*